verit-culla-crisi-del-29-kidnle

La Verità sulla
Crisi del ’29

I grandi miti sulla Grande Depressione

Scritto da Lawrence Reed

Prefazione di Edson Amaral

Tradotto da Alessio Cotroneo
e Angelo Mennillo

In esclusiva da parte dell’Istituto Liberale, siamo lieti di presentarti l’ebook gratuito “La Verità sulla Crisi del ’29” di Lawrence Reed.

La Vera Storia della Grande Depressione

Tutti conosciamo la versione “ufficiale” della Grande Depressione iniziata nel 1929, con il famoso crack della borsa, quel temibile giorno passato alla storia come Martedì nero.

Fino ad oggi è considerata la più grande crisi economica e finanziaria mai avvenuta al mondo.

La vita di centinaia di milioni di persone è stata sconvolta ed è cambiata per sempre.

Personaggi come Winston Churchill persero tutta la loro ricchezza nel giro di poche settimane.

Quali sono le vere cause di questo evento nefasto?

 

Per decenni abbiamo letto sempre le stesse spiegazioni sui “veri colpevoli” della crisi.

Cosa penseresti se scoprissi che tutte le spiegazioni su questo evento sono state distorte?

In questo libro, verrai accompagnato dal presidente emerito della FEE (Foundation for Economic Education) Lawrence W. Reed, alla ricerca della “scatola nera” sulla crisi del ’29.

Passo dopo passo metterai in dubbio tutte le tue sicurezze sul più grande mito del XX secolo:

Il capitalismo e il libero mercato come colpevoli della crisi.

Secondo Reed, la realtà economico-sociale non è una fiaba e non c’è nessun principe sul cavallo bianco che possa impugnare le redini dell’economia e salvarla attraverso lo Stato… nemmeno il presidente Franklin Delano Roosevelt.

L’eroe che ci hanno sempre presentato è nella realtà il “cattivo” della storia.

Se sei curioso di scoprire di più su questa vicenda, clicca il bottone in basso per scaricare gratuitamenteLa Verità sulla Crisi del ‘29”.

Le 4 Fasi della Grande Depressione

Come quando si ha a che fare con una matrioska russa, per capire realmente come sono andate le vicende, bisogna andare dentro ai problemi.

La grande depressione può essere scomposta in 4 fasi distinte e consecutive tra loro:

 

1. La politica monetaria e il ciclo economico

Non è stata né la prima grande crisi, né è iniziata quando tutti pensiamo.

Le rivelazioni non mancano in questo libro e in questo capitolo si parte senza perdere tempo nello sfatare uno per uno tutti miti che hai sempre pensato come veri.

2. La disintegrazione dell’economia mondiale

Il mercato non si è autodistrutto: è stata la politica governativa a farlo.

La cura fu peggiore della malattia.

Reed ti spiegherà come il dazio Smoot-Hawley contribuì alla chiusura commerciale fra Paesi, confermando la celebre massima di Bastiat:

“Dove le merci non attraversano le frontiere, lo faranno gli eserciti”

3. Il New Deal

Quando fu eletto nel 1933 il presidente Franklin Delano Roosevelt, l’umorista Will Rogers scrisse:

“Tutto il paese è con lui, solo per fargli fare qualcosa. Se bruciasse il campidoglio tutti noi applaudiremmo e diremmo: beh almeno ha acceso un fuoco”.

Non c’è citazione migliore per capire quanto la situazione fosse grave.

Roosevelt, visto da tutti anche oggi come il salvatore dell’economia americana, famoso artefice del New Deal, causò invece danni enormi per l’economia.

In questo capitolo oltre a scoprire perché, ti divertirai a scoprire un prezioso bonus: sai come il presidente Roosevelt decise il prezzo dell’oro? Rimarrai senza parole!

4. Il piano Wagner

Dare un potere di contrattazione assoluto ai sindacati ti sembra una buona idea?

A quell’epoca venne messa in pratica, grazie al piano Wagner, la cosiddetta “Magna Carta del lavoro organizzato”.

E quello che ne seguì fu un clima ostile per gli affari che continuò per anni e anni.

Gli imprenditori avevano paura di investire il loro denaro in un’azienda che sarebbe stata nelle mani dei sindacati anziché in quelle dei consumatori.

 

Post scriptum: abbiamo imparato la lezione dopo novant’anni dalla grande crisi? La risposta potrebbe sorprenderti.

Cosa ne pensa chi ha già letto il libro?

  • Questo è un piccolo grande libro che dimostra che il New Deal ha in realtà aggravato la crisi economica invece di risolverla. Ho una laurea in Economia e un dottorato in Pubblica Amministrazione, e sono fermamente convinto che quando si tratta di economia, i governi sono sopravvalutati. Non dico che gli interventi statali siano inutili: a mio parere, il più delle volte sono sbagliati.

    Marcello B.
  • Ho amato questo libro. Avevo un amico che si riferiva ai "capitalisti rapinatori" e non capivo bene a cosa alludesse, così quando ho letto il titolo di questo libro l'ho comprato. WOW! Non riuscivo a staccarmene. Mi piace sottolineare le cose che voglio ricordare, ma sarebbe stato più facile sottolineare le parti NON eccezionali. Ho citato questo libro numerose volte. Mi fa sembrare molto più intelligente di quello che sono realmente e mostra i "capitalisti rapinatori" come una benedizione per il mondo e non un flagello, come invece il termine vuole far apparire.

    William E. S.
  • La conoscenza comune spesso è sbagliata, e chi controlla il microfono spesso le dà il suono che vuole. Spetta a ciascuno di noi imparare, non ciò che la conoscenza comune ci dice, ma ciò che è realmente accaduto. Napoleone non era basso, le carote non danno una super-vista e Franklin Delano Roosevelt non ha aiutato l'America a uscire dalla Grande Depressione.

    Cristina
  • Nella tradizione di Murray Rothbard e Burton W. Folsom Jr., Lawrence Reed riesce a sfatare i miti più amati della Grande Depressione. Uno di questi è che Franklin Delano Roosevelt ci ha salvati dalla Depressione. Egli mostra con prove schiaccianti che FDR ha effettivamente aggravato la Depressione. Un altro grande libro che sfata i miti ripetuti dai libri di testo delle scuole filo-governative.

    Sean G.
  • Dovrò aggiornare il mio libro di storia del liceo dopo questa lettura. Bisogna sempre tenero acceso il proprio spirito critico quando si legge di intervento statale nelle vicende storiche.

    Tommaso M. F.

Scarica gratis il tuo libro!

Ti chiediamo di lasciarci il tuo indirizzo mail per inviarti esclusivamente informazioni riguardanti i nostri eventi, le nostre attività e i nuovi libri che pubblicheremo.

Preferiresti acquistare il libro cartaceo?
Compralo su Amazon cliccando qui!